detrazione e agevolazione fiscale sanificazione per coronavirus

Detrazioni fiscali per sanificazione da Coronavirus

In questo articolo vogliamo fornire alcune informazioni sulle detrazioni fiscali per le attività di sanificazione in seguito all’emergenza Coronavirus. Come ben sappiamo da alcuni mesi l’Italia sta vivendo un periodo terribilmente difficile.

Tutti stiamo facendo del nostro meglio per prevenire il contagio del Covid-19 meglio conosciuto come Coronavirus. Sentiamo parlare ogni giorno di prevenzione con l’uso di mascherine, disinfettanti per le mani a base di alcool, distanziamento sociale e così via.

Abbiamo sentito parlare anche molto di sanificazione delle strade. A Roma ad esempio il comune ha effettuato vari interventi per sanificare le strade della Capitale. Cosa possiamo dire però degli interventi da fare a livello individuale? Ecco alcune domande alle quali risponderemo in questo articolo.

  • Chi deve fare la sanificazione?
  • La sanificazione è obbligatoria?
  • Quanto costa una sanificazione
  • Ci sono agevolazioni fiscali?

Detrazioni fiscali sanificazione: a chi spetta

Prima di parlare delle detrazioni fiscali per la sanificazione ambienti cerchiamo di capire chi è tenuto per legge ad effettuare questo tipo di intervento. Alcuni giorni fa il governo ha siglato un protocollo per rendere le aziende più sicure con l’obiettivo di tutelare la salute dei dipendenti e la diffusione del contagio da Covid-19.

In questo protocollo da seguire scrupolosamente dalla aziende e che potete andare a leggere sul sito ufficiale governativo, è incluso un paragrafo dedicato alla sanificazione che riporta quanto segue:

Pulizia e sanificazione: l’azienda assicura la pulizia giornaliera e la sanificazione periodica dei locali, degli ambienti, delle postazioni di lavoro (comprese tastiere, schermi touch, mouse), delle aree comuni e di svago e dei distributori di bevande e snack

Fonte: salute.gov.it

La sanificazione e obbligatoria?

Il decreto quindi è molto chiaro, se hai un azienda o un negozio che in questo momento sta lavorando è necessario sanificare gli ambienti lavorativi periodicamente. Ovviamente la sanificazione è molto di più di una normale attività di pulizia. Sarebbe inoltre difficile e ingestibile mettersi a pulire ogni dettaglio con pezzetta e alcool o altri detergenti.

Cosa significa quindi sanificare e chi deve farlo?

Gli interventi di sanificazione hanno come obiettivo di distruggere alla radice quasiasi batterio o altro tipo di agente contaminante. Spesso le normali pulizie, anche se si usano prodotti detergenti con presidio medico, non riescono ad eliminare del tutto i batteri. Alcuni ambienti inoltre sono così grandi o pieni di angoli e dettagli che difficilmente potrebbero essere sanificati manualmente.

In questi casi è necessario l’intervento di un impresa di pulizie SPECIALIZZATA in sanificazione ambienti. Con l’uso di appositi macchinari a vapore con temperature elevate, ozono e l’uso di specifici disinfettanti è possibile garantire una totale sanificazione dell’intero locale e di tutte le sue superfici.

Agevolazione fiscale per sanificazione di un’azienda

Forse in questo momento ti starai chiedendo quanto costa una sanificazione. D’altra parte l’emergenza del momento ha messo in ginocchio molte aziende per cui qualsiasi tipo di costo da sostenere crea ansia e preoccupazione.

Il governo ha inserito nel decreto un articolo dedicato alle sanificazioni che riporta testualmente quanto segue:

il decreto riconosce per il periodo d’imposta 2020 anche un credito d’imposta nella misura del 50% delle spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro sostenute e documentate fino ad un massimo di 20.000 euro per ciascun beneficiario, nel limite complessivo massimo di 50 milioni di euro per l’anno 2020.

Fonte:https://www.confindustria.vicenza.it/notizie-ed-eventi/notizie/coronavirus-cura-italia-agevolazioni-per-sicurezza-sanificazione-degli-ambienti-lavoro-VI30648.

Quindi, l’obiettivo è quello di garantire la salubrità dell’ambiente di lavoro in modo continuativo. D’altra parte per garantire anche la produttività dell’azienda a lungo nel corso di questi mesi in cui tutti sono a forte rischio di contagio, la sanificazione va considerata come un investimento più che un costo da sostenere.

Se molti dipendenti di un’azienda dovessero ammalarsi in seguito al contagio da Covid-19 come potrebbe l’azienda stessa continuare a produrre e fatturare?

Conclusioni

Quindi tutte le attività che in questo momento stanno lavorando possono effettuare la sanificazione dei locali di lavoro con la certezza di poter detrarre dalle tasse le spese sostenute.

Contattaci per richiedere un intervento di sanificazione ambienti a Roma.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *